LA CORREZIONE DEL TRATTO CERVICALE PER IL BENESSERE PSICO-FISICO

Seguici anche su
facebook

I VANTAGGI DELL’ALLINEAMENTO DELL’ATLANTE E DI UN TRATTO CERVICALE SUPERIORE FUNZIONALE PER IL NOSTRO BENESSERE PSICO-FISICO

cervicale osteopatia

RACHIDE CERVICALE: TRA IL CERVELLO E IL CUORE

Le vertebre cervicali e le spalle sono la base dove si poggia la testa e, funzionalmente, devono essere flessibili e allineate. Il collo è il ponte tra la testa (psiche) e le sensazioni (corpo). E’ anche il punto più stretto del corpo, quindi anche l’energia vitale può venire facilmente ridotta se vi sono delle restrizioni strutturali in questa zona.

Il rachide cervicale si trova tra il cervello e il cuore, i due centri di comando elettrico del corpo. E’ noto il ruolo del cervello come centro di controllo nervoso, ma da recenti studi si è scoperto che anche il cuore è un centro fondamentale; esso non solo riceve informazioni dal cervello, ma può inviare informazioni a sua volta. Il cuore, oltre a svolgere la funzione di pompa nel sistema cardiocircolatorio, possiede un sistema di neuroni, capace di captare informazioni che arrivano dal sistema ormonale e di convertirle in impulsi nervosi.

cuore cervelloE’ inoltre in grado di produrre alcuni tipi di ormoni (fattore natriuretico atriale o ANF, ossitocina, adrenalina) che possono influenzare determinate risposte cerebrali e agire direttamente sul nostro atteggiamento emozionale.

Infine, molte ricerche hanno rivelato che la connessione/comunicazione del cuore con il cervello può avvenire in quattro modi diversi: neurologico, biochimico, energetico e biofisico.

Gli impulsi elettrici, che passano tra il cuore e il cervello, integrano il pensiero analitico con le emozioni e sentimenti. Spesso, la disparità tra questi due centri è causa di molti disturbi psico-fisici. Quando ci sono differenze contrastanti tra ciò che il cervello pensa e il cuore sente, si ha la sensazione di essere persi, bloccati, confusi o impotenti. In questa condizione diventa più difficile prendere delle decisioni. 

In genere, tensione e rigidità nella zona cervicale possono indicare un atteggiamento mentale d’inflessibilità, di non disponibilità a guardare altre possibilità. Può anche significare il guardare troppo indietro nel tempo, magari a rimproverarsi per avvenimenti ormai passati.

La zona cervicale è dove tratteniamo il senso di colpa e l’auto-recriminazione. Il dolore alla nuca e al collo può indicare che crediamo di aver commesso degli errori e che ancora non ci siamo perdonati del tutto. Può esprimere che ci rimproveriamo continuamente e che ci giudichiamo duramente, forse anche ci sentiamo troppo giudicati dagli altri.

Il risultato di una tensione e stress costanti alla zona cervicale, talvolta aggravati da un problema vertebrale preesistente, è la manifestazione di dolori al collo, emicrania, cefalea etc.

ATLANTE

atlante cervicaleIl nostro corpo compensa e si adegua costantemente alla posizione dell’atlante, prima vertebra cervicale. Se per diversi motivi l’atlante si trova in una posizione scorretta, si viene a creare un atteggiamento posturale sbagliato, provocando dei disturbi all’equilibrio della colonna vertebrale.

In tale evenienza, non solo vengono scatenati degli scompensi posturali, ma soprattutto si sviluppano degli stress biomeccanici che portano ad una irritazione del sistema nervoso, influenzando le varie attività del cervello e la trasmissione degli impulsi nervosi tra il cervello e il corpo.

Un atlante sublussato può interferire sul funzionamento ottimale del nostro organismo, generando modelli di stress psico-fisici che ostacolano il flusso nervoso ed energetico nella zona retro nucale e lungo la colonna vertebrale. Le conseguenze di una interruzione  nervosa sarà la manifestazione di disturbi fisiologici e lo sconvolgimento del sistema nervoso, che non trasmette i segnali corretti lungo la colonna vertebrale e al resto del corpo.

Riportando l’atlante spostato nella sua sede anatomica corretta, le trasmissioni interne vengono ripristinate, migliorando così anche la risposta del corpo agli stress. Il corpo viene facilitato a ritrovare un giusto equilibrio posturale, la fisiologia delle viscere e organi funziona in modo migliore, le tensioni psico-fisiche vengono rilassate, rendendo più energia disponibile all’intero organismo mente-corpo.

Finalmente  il sistema nervoso riesce a inviare e ricevere gli impulsi in maniera corretta, in modo tale che l’energia possa fluire liberamente, beneficiando di conseguenza l’interazione tra mente e corpo.

 

Contattaci

 

LA FUNZIONE DELL’ATLANTE NELL’ORGANISMO MENTE-CORPO

La prima vertebra cervicale gioca un ruolo vitale per la nostra salute psico-fisica. L’atlante è progettato per gestire le forze biomeccaniche, ascendenti e/o discendenti, e gli stressor psichici ed emozionali del tratto cervicale superiore. E’ una vertebra assai sensibile alle emozioni negative, come ansia, preoccupazione ed insicurezza, che nel tempo portano a tensione muscolare alla zona cervicale.

cervicale emicraniaUn atteggiamento di resistenza mentale si può trasformare in rigidità muscolare; ne consegue una riduzione della mobilità vertebrale, in special modo dell’atlante. La prima vertebra cervicale rimane così “bloccata” in una posizione, e non riesce più a svolgere i suoi movimenti normali, come il permettere la testa di ruotare a destra o a sinistra.

Una delle cause della rigidità mentale può essere dovuta ad un forte senso di paura, conscia o inconscia, che può generare molta agitazione, dubbi, indecisioni e pensieri persistenti fino all’ossessione. In questo stato, si vuole fuggire dalle responsabilità e staccare la mente dalla realtà con distrazione o negligenza.

Si crea così un meccanismo di difesa per allontanarci da emozioni indesiderate, perché ormai diventa difficile affrontarle, ed è più facile ignorare le varie situazioni che ci disturbano. Nell’agire in questo modo, non si guarda intorno a sé, la testa rimane letteralmente ferma in un unico punto, aumentando ancor di più le tensioni al collo e alla testa.

La conseguenza di tutto ciò sono disturbi di natura muscolare e nervosa: dolore cervicale, mal di testa, giramenti di testa, depressione, ansietà…

MENS SANA IN CORPORE SANO

osteopatia cervicaleUn corpo sano e con una funzione ottimale influenza positivamente la mente. Nel caso della presenza dei disturbi sopra menzionati, è opportuno farsi valutare l’assetto posturale, ed in particolare la posizione dell’atlante, da un Osteopata. Dopodiché, se fosse indicato, si potrà procedere alla correzione dell’atlante con la metodologia adeguata.

L’Osteopatia è nota per utilizzare un approccio olistico, che osserva ogni funzione del corpo umano nella sua totalità. In questo contesto, l’Osteopatia prende in considerazione soprattutto la postura e la biomeccanica, ma senza ignorare le manifestazioni psico-energetiche e le influenze reciproche tra corpo e mente.

Per quanto riguarda l’aspetto psichico, è auspicabile dedicare del tempo e includere nella propria routine tecniche per imparare a rilassare la mente e il corpo, e ad integrare il cervello e il cuore, con la pratica regolare di meditazione, Tai Chi, Qi Gong e altre tecniche simili, per il benessere del nostro organismo mente-corpo.

 

Prendi un appuntamento

Condividi su
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail