INSUFFICIENZA VERTEBROBASILARE

Seguici anche su
facebook

vertigine

L’Insufficienza Vertebrobasilare si verifica quando il flusso di sangue alla parte posteriore del cervello si riduce o si interrompe completamente 

Sistema Vertebrobasilare

Il Sistema Vertebrobasilare si trova nella parte posteriore del cervello e comprende le due arterie vertebrali e la loro unione che forma l’arteria basilare. Questo sistema provvede approssimativamente al 20% del rifornimento sanguigno intracranico, comprese le strutture vitali come il cervelletto, il tronco encefalico ed i lobi occipitali.

Diverse condizioni possono causare la riduzione o l’interruzione del flusso sanguigno attraverso il Sistema VertebrobasilareIl flusso di sangue nell’arteria vertebrale può essere influenzato da fattori intrinseci e estrinseci.

I fattori intrinseci sono aterosclerosi, restringimento del lume dei vasi, aumentato o ridotto flusso sanguigno. I fattori estrinseci sono traumi, che comprimono o urtano le pareti esterne delle arterie vertebrali.

Vi sono tre aree dove l’arteria vertebrale è vulnerabile a compressione esterne:

– A livello del forame vertebrale C6 a causa della contrazione del muscolo longus colli e/o il muscolo scaleno anteriore.

– Dentro il forame trasverso tra C6 e C2.

– A livello di C1 e C2.

La capacità di riconoscere i sintomi che possono indicare un’Insufficienza Vertebrobasilare (IVB) è essenziale per una pratica manipolativa sicura del tratto cervicale.

Fattori di Rischio

Le persone che hanno aterosclerosi o malattia delle arterie periferiche hanno più rischio di sviluppare un’Insufficienza Vertebrobasilare. I fattori di rischio sono simili a quelli associati con lo sviluppo dell’aterosclerosi: 

– età superiore a 50 anni

– fumo

– ipertensione

– iperlipidemia

– diabete

 

Contattaci

 

Segni e Sintomi

I sintomi di Insufficienza Vertebrobasilare avvengono a causa di un’ischemia nelle strutture rifornite dal sistema vertebrobasilare.

Vi sono una serie di segni e sintomi che possono suggerire un’Insufficienza Vertebrobasilare:

Segni di Insufficienza Vertebrobasilare

– Nistagmo

– Disturbo dell’andatura

– Sindrome di Horner

Sintomi di Insufficienza Vertebrobasilare

– Vertigine

– Diplopia

– Tinnito (acufeni)

– Disfagia

– Disartria

– Nausea

– Mal di testa occipitale

– Parestesia facciale

– Pallore e sudorazione

– Svenimento

– Cefalea da luce

– Visione offuscata

– Mancamento

La vertigine è un disturbo comune presente in molte eziologie che deve essere distinto dalla vertigine causata da Insufficienza Vertebrobasilare. La presenza di nausea insieme alla vertigine sono un importante indicativo, durante i test, di Insufficienza Vertebrobasilare. La diagnosi di Insufficienza Vertebrobasilare è un’assoluta controindicazione per le manipolazioni del tratto cervicale ad alta velocità ed a bassa altezza.

sovradistensione-vertebrale

Influenza del movimento sull’irrorazione dell’Arteria Vertebrale

Il movimento esercita una certa e incostante influenza sul lume dell’arteria. Si può dire che ogni movimento massimo del cranio e del collo determina una riduzione dell’irrorazione da una o da entrambe le arterie di un individuo sano. La comparsa di disturbi, però, dipende dalla presenza di alterazioni patologiche che riducono l’elasticità del vaso.

Flesso/Estensione: quasi nessuna influenza sull’irrorazione delle arterie. Le arterie vengono allungate, vengono però compresse solo dalla presenza di osteofiti.

Inclinazione laterale: modesta influenza sull’arteria del lato in cui il capo è inclinato.

Rotazione: durante la rotazione verso sinistra l’arteria destra viene compressa e viceversa.

Movimenti combinati: ossia la circonduzione della testa (flesso/estensione, inclinazione laterale e rotazione). Comprimono notevolmente l’arteria sul lato della rotazione.

UNA POSIZIONE ERRATA DELL’ATLANTE PUO’ DETERMINARE, DURANTE UNA TRAZIONE, LA SOVRADISTENSIONE DELL’ARTERIA VERTEBRALE

 

Prendi un appuntamento

Condividi su
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail