Pagina iniziale

Chi siamo

Links

Contattaci

CEFALEA ED EMICRANIA

La loro causa potrebbe essere il malposizionamento della prima vertebra cervicale:

L’ATLANTE

Possiamo dividere i mal di testa in questi gruppi principali:

·         Emicrania

·         Muscolo-Tensiva

·         Ormonale

·         A Grappolo

·         Mal di testa da Sinusite

·         SNVA il Denominatore Comune

L’Emicrania tecnicamente viene definita tale un mal di testa di un lato del cranio. Spesso accompagnata da nausea, vomito, disturbi visivi. Vi sono due maggiori tipologie dell’emicrania:

Emicrania Classica: circa il 10-15%, caratterizzata da Aura (turbe visive e vascolari).

Emicrania Comune: circa 85% dei mal di testa senz’Aura.

La maggior parte dei mal di testa viene “innescato” e non causato da cambiamenti dei livelli di zucchero, cambiamenti ormonali, stress e fatica, alimenti.

L’Emicrania può esordire in ogni momento della vita, tuttavia sono gli adolescenti ad esserne i più affetti. Circa il 10% degli uomini ed il 20% delle donne ha fatto esperienza o soffre frequentemente di Emicrania. E’ calcolato che circa 6 milioni di Italiani soffrano di Emicrania cronica.

Di solito, l’arrivo dell’Emicrania è preannunciato da disturbi visivi tipo luci brillanti colorate, la così detta Aura. Il mal di testa dura dalle 8 ore a 3 giorni, vi può essere un dolore sordo, oppure un pungente dolore freddo, spesso è presente un dolore invalidante retro-oculare o alla tempia. Usualmente chi soffre di emicrania cerca calma, oscurità e riposo. 

L’Emicrania esige il suo caro prezzo sia ai sofferenti che alle loro famiglie, in qualità della vita e in perdita di produttività.

Mal di testa Muscolo-Tensivo

All’incirca il 75% di tutti i mal di testa cronici rientrano in questa categoria.

Vi sono due tipi di mal di testa Muscolo-Tensivo:

-         Acuto: mal di testa temporanei che sono alleviati da riposo, rilassamento o dai comuni farmaci da banco.

-         Cronico: mal di testa con episodi frequenti, si arriva perfino a mal di testa quotidiani, e se non rispondono rapidamente ai farmaci più comuni, spesso si devono usare farmaci e dosaggi più aggressivi.

La nostra tecnica di cui siamo depositari, di correzione dell’Atlante, ha dimostrato essere efficace anche per questo tipo di mal di testa.

Mal di testa ormonale

Chiaramente, i mal di testa possono essere innescati dai cambiamenti nella chimica del corpo. I fattori di questi cambiamenti includono: stress, irregolarità alimentari e il flusso mestruale.  

Si noti che ribadiamo il concetto di “innescati” e non “causati”. Non sempre lo stress, il saltare un pasto o una cena abbondante e il ciclo mestruale possono causare, a tutte le persone, un mal di testa. Le ultime ricerche sono ampiamente concordi a riguardo nell’affermare che in questi casi la vera causa del mal di testa è assente.

I mal di testa non sono causati dal livello di stress, dalla stanchezza o dalla dieta. Questi fattori possono sembrare essere loro la vera causa, semplicemente perché essi sono effettivamente l’innesco dei mal di testa nella maggior parte della popolazione sofferente.

Cefalea a Grappolo

Il dolore causato da Cefalea a Grappolo è considerato essere il dolore più forte che una persona possa provare. Questo tipo di mal di testa è riconosciuto come il più doloroso, hanno origine vascolare e avvengono in meno dell’1% dei veri pazienti sofferenti da mal di testa. La Cefalea a Grappolo è circa 5 volte più comune nella popolazione maschile

I sintomi sono arrossamento oculare, lacrimazione, naso pieno o rinorrea, gonfiore palpebrale, ptosi e riduzione del diametro pupillare (miosi), sudorazione della faccia e della fronte, in varia combinazione e nello stesso lato del dolore, e ad un senso di irrequietezza e/o agitazione. Il dolore può essere così intenso che i pazienti sofferenti possono desiderare il suicidio.  

Mal di testa da Sinusite

Molte persone (compresi i medici, osteopati etc.) sbagliano la diagnosi dell’Emicrania o della Cefalea a Grappolo con il mal di testa da Sinusite, che avviene in una piccolissima frazione della popolazione e viene accompagnata da rinorrea e febbre.  

Come mai tanti tipi di Mal di Testa hanno dolore ai seni? Tutto ciò ha a che fare con il “dolore riferito”. Alcuni esempi di dolore riferito sono: il mal di schiena quando si ha una infezione renale, altro esempio è il dolore al braccio sinistro quando si hanno problemi al cuore.

Dolore ai Seni associati con Mal di Testa spessissimo hanno un legame con il Nervo Craniale V. Il coinvolgimento di questo nervo può causare dolore al viso, alla fronte, dolore retro-oculare ed ai seni.

SNVA: IL DENOMINATORE COMUNE

“Osservate attentamente la colonna vertebrale per cercare la causa della malattia.”( Ippocrate, 300 a.C.)

Gli eventi ed i sintomi associati con i vari tipi di mal di testa sopra descritti  innescano solo il Mal di Testa ma non ne sono la causa. Le donne che hanno mal di testa una volta al mese per due o tre giorni, hanno certamente un buon motivo per giustificare i loro mal di testa. Carattere, stress, ormoni ed altri fattori giocano un ruolo importante nella manifestazione periodica di questa dolorosa e frustante condizione.

Evidenze cliniche dimostrano che questi fattori non sono assolutamente la causa del mal di testa, ma solo l’innesco !

Ora il quesito è: se gli ormoni, lo stress, la dieta etc. sono solo l’innesco quale è la causa?

Che cosa hanno in comune questi differenti tipi di mal di testa? La nostra esperienza clinica ci ha mostrato che ben nel 90% dei pazienti sofferenti di mal di testa, cefalea od emicrania hanno un denominatore comune:

la Sindrome Neuro-Vascolare dell’Atlante, che compromette l’integrità tra il cervello ed il corpo e creando lo stato della “causa” che può essere innescato dai fattori prima suddetti.

L’Atlante è la prima vertebra cervicale, sulla quale poggia tutto la testa; questa vertebra ha delle caratteristiche strutturali uniche, ed ha una influenza importante sul rifornimento di sangue al cervello e alla testa. L’Atlante, per la sua posizione e per l’anatomia con la quale è in stretto contatto, può influire anche sullo stato neurologico del tronco encefalico e del midollo spinale; da qui il nome di Sindrome Neuro-Vascolare dell’Atlante (SNVA).

Due sono i fattori particolari e inusuali circa l’Atlante e questa area di transizione fra tratto cervicale e testa:

1.    In tutto il resto della colonna vertebrale le vertebre hanno un meccanismo di bloccaggio di sicurezza reciproco che previene alle vertebre di torcersi o sublussarsi eccessivamente. Ciò non è presente nell’Atlante, esso funziona similmente ad una articolazione universale, vi sono muscoli e legamenti, ma essi non controllano il movimento tanto quanto avviene nelle altre vertebre grazie alle faccette articolari. In aggiunta, le superficie articolari dell’Atlante sono molto scivolose, hanno in effetti un coefficiente di frizione di .005 quasi come il patinare sul ghiaccio.

2.    Attraverso ed intorno all’Atlante vi è un passaggio incredibile di strutture anatomiche vascolari e neurologiche che influenzano tutto l’organismo. 

Quando questa prima vertebra è disallineata, osteopaticamente detta “sublussata” rispetto l’Occipite, cosa che noi abbiamo riscontrato nel 90% dei pazienti sofferenti di cefalea o emicrania, ecco che si possono manifestare tutta una serie di sintomi neurologici e vascolari (SNVA): emicrania, cefalea, vertigine, nausea, tinnito etc. 

Il dolore che provate durante un mal di testa o emicrania non è del cervello, perché esso non può provare il dolore. In realtà, sono i nervi, i muscoli intorno al cranio, i vasi sanguigni del cranio che hanno le capacità di input sensorio. Input sensorio significa che i tessuti hanno la capacità di trasmettere segnali di dolore al cervello.

Questi tessuti e la loro relazione con le strutture circostanti sono la causa all’incirca del 99% di tutti i mal di testa. Questi vengono definiti mal di testa extracranici. Incredibilmente, questi tessuti possono causare dolori così intensi che sono percepiti dal soggetto come provenienti dall’interno del cervello. I mal di testa extracranici possono anche comportare sintomi come: nausea, fatica, disturbi visivi, vertigine finanche depressione. 

LA SOLUZIONE

E’ disponibile da qualche anno una metodologia innovativa che (con uno, al massimo due trattamenti) può ripristinare la posizione dell’Atlante nella sua sede anatomico-fisiologica corretta.

Si tratta di un’abile procedura manipolativa Osteopatica, che con un metodo alquanto sicuro per il paziente, ripristina nella giusta posizione l’Atlante rispetto all’Occipite. Riportando l’Atlante nella posizione corretta, la testa ed il collo tornano ad essere fisiologicamente allineati. Si ripristina così l’equilibrio del corpo riattivando la normale funzionalità neuro-vascolare prima sofferente. 

Il metodo che utilizziamo per correggere l’Atlante, la prima vertebra cervicale, è innovativo e incredibile per i suoi effetti su tale patologia e tutti i suoi sintomi. 

Questa tecnica utilizza un’apparecchiatura sviluppata per pulsare ad una precisa  frequenza per rilasciare i muscoli che trattengono l’Atlante,  liberandolo per riportarlo alla posizione anatomico-fisiologica. Questa strumentazione deve essere usata solo da mani esperte e specializzate di Medici o Osteopati.

 

GiovanniTurchetti

Articoli

» ANATOMIA DELLA BASE CRANICA
» ANATOMIA DELLA SUBLUSSAZIONE DELL'ATLANTE
» ANATOMIA E FISIOLOGIA DEL TRAUMA, IL DOLORE E LA SUA SOLUZIONE
» ATM E CERVICALE SUPERIORE
» BIOMECCANICA DEL RACHIDE CERVICALE
» CEFALEA ED EMICRANIA
» CURA DEL TRATTO CERVICALE
» INFIAMMAZIONE
» INSUFFICIENZA VERTEBROBASILARE
» LA POSTURA E’ LO SPECCHIO DELLA NOSTRA SALUTE
» RIT: LA SOLUZIONE
» SINDROME DI BARRE-LIEOU
» SPRAIN E STRAIN
» VIRTU' E LIMITI DELL'OSTEOPATIA

Ricerca veloce:

Dott. Giovanni Turchetti DO ND
Membro della British Osteopathic Association (BOA)
Membro del Australian Osteopathic Association (AOA)
Membro del Deutscher Verband für Osteopathische Medizin (DVOM)
V.le Nervi 04100 LATINA - Tel. 347/3270604 339/6641830 - Email: info@osteopata.it

c/o studio "Lodispoto" - Via Eleonora Duse 22 00197 Roma Tel. 06/8074686 06/80690390
c/o "Simoncelli" - Piazza Santa Restituta 21 Sora FR Tel.0776/832100


AVVISO AI NAVIGANTI

Si invitato i gentili visitatori a diffidare da alcuni commenti ancor presenti su internet che ledono la dignità, il decoro professionale ed il prestigio del dott. Giovanni Turchetti e del suo staff. Verso il responsabile di tali ingiurie e diffamazioni si sono intraprese le più adeguate iniziative legali in Italia e all'estero. Teniamo altresì a precisare che l'autore di tali azioni non è, ne è mai stato un paziente del dott. Turchetti.
Per avere maggiori informazioni in merito alla vicenda è possibile scrivere a info@osteopata.it. Saremo ben lieti di poter dissipare nel visitatore tutti i dubbi eventualmente sorti navigando su siti poco "affidabili".


Copyright© 2006-2009. Tutti i diritti riservati. Informativa legale
Sito web progettato e realizzato da CreazioneSiti.it